Cannes e dintorni 2009: Un prophète (Il Profeta)

Di Daniela Losini | venerdì 19 giugno 2009 alle 13:17
Jacques Audiard (Sulle mie labbra, Tutti i battiti del mio cuore) costruisce un film denso e coeso toccando vette di coinvolgimento al cardiopalma. Non c’è un momento di rilassatezza possibile in platea. Intreccia inserti soprannaturali che si amalgamano senza discostare l’attenzione dal filo della trama principale. Meritato Gran Premio della Giuria a Cannes 2009. Un prophète racconta la storia di Malik El Djebena (un ottimo Tahar Rahim che incarna eccelso ingenuità e forza) diciannovenne condannato a sei anni di carcere costretto a muoversi nel mondo gerarchizzato della criminalità all’interno del carcere. Arabo di origini ma non praticante musulmano viene individuato come pedina dal boss còrso (stranissima e suggestiva lingua, auspichiamo che nella versione doppiata non si perda tale idioma) Luciani (Niels Arestrup) per eliminare un avversario.
Categorie: Articoli, Sipario
Tag:
Commenti disabilitati

Cannes e dintorni 2009: Antichrist

Di Daniela Losini | sabato 13 giugno 2009 alle 14:14
Molto vi sarebbe da dire ma in sintesi estrema, Antichrist è straordinariamente respingente e straodinariamente travolgente al medesimo tempo. Dei deliri organizzati di Lar Von Trier - come tutti gli ossessionati/ossessivi ha molto da raccontare seppure i temi prediletti siano sempre gli stessi - restano suggestioni che si insinuano sotto pelle per giorni. Pensieri e immagini che si appiccicano addosso come ghiande (scena orribile, forse la più reale e detestabile) anche dopo giorni. Giorni nei quali lo spettatore può annegare o decidere di guadare nel mare magnum dell’offerta del subconscio quando spurga velenoso. Charlotte Gainsburg (premiata come migliore attrice, sottile e fortissima virago disperata) e Willem Dafoe (faccia di gomma, terapeuta incauto) consumano un rapporto sessuale mentre il loro figlio piccolo incuriosito dalla neve, s’inerpica nel vuoto abbracciando la morte.
Categorie: Articoli, Sipario
Tag:
Commenti disabilitati

Cannes e dintorni 2009: Tales from the Golden Age

Di Daniela Losini | sabato 13 giugno 2009 alle 14:00
Ve ne accennavamo qualche giorno fa, Cannes 2009 e alcuni dei film passati in rassegna fanno tappa a Milano e noi stiamo seguendo alcune proiezioni. Sotto la supervisione di Cristian Mungiu (vincitore della Palma d’Oro 2007 con lo struggente Quattro mesi, tre settimane e due giorni) altri registi si sono messi al servizio degli episodi che compongono Tales from The Golden Age. Hanno Höfer, Razvan Marculescu, Ioana Uricaru, lo stesso Cristian Mungiu e Constantin Popescu. L’età dell’oro riferita al titolo è il periodo storico nel quale la Romania ha vissuto la dittatura di Ceausescu e le favole sono racconti di vita.
Categorie: Articoli, Sipario
Tag:
Commenti disabilitati

Star Trek: The Abrams Generation

Di Daniela Losini | martedì 5 maggio 2009 alle 15:09
Star Trek convince per la formula di sfrontatezza e innovazione mentre strizza l’occhio alle citazioni (2001 Odissea nello spazio tanto per cominciare sino ad arrivare agli orsi polari). Riesce ad appassionare riportando l’equipaggio agli albori della formazione. Si rilancia una forma di interesse e di coinvolgimento anche per chi non ha mai seguito le gesta dell’Enterpreise (esistono tali persone, anzi di più esistono persone che proprio se ne fregano ma il bello di ogni giocattolo è questo, si sceglie). Dicevamo: maniacale precisione nello scolpire i personaggi: li osserviamo nascere, crescere, apprendere, sbagliare. Sono giovani, carichi di ambizioni e energia sanno colpire e non sparano a salve nè le battute, nè le caratterizzazioni.
Categorie: Articoli, Sipario
Tag: ,
Commenti disabilitati