Tutte le cose che fate, tutte le cose che dite

Di Daniela Losini | giovedì 25 febbraio 2010 alle 16:25

Delle volte io, tutte le cose che fate e tutte le cose che dite, non riesco mica a starvi dietro e nemmeno davanti.

A lato sì. Qualche volta.

Sinonimi

Di Daniela Losini | lunedì 15 febbraio 2010 alle 17:00

La tristezza, lo sgomento, l’angoscia, l’apatia, il dovere eccetera, eccetera.

Lourdes

Di Daniela Losini | lunedì 15 febbraio 2010 alle 15:18
Lourdes è uno splendido film asettico che esamina chirurgicamente il supermercato del miracolo. Sonda e fa emergere con forza i sentimenti umani – antipatia, gelosie, invidie - che la misericordia mariana scatena, quando decide la guarigione a scapito di altri questuanti.

Pullman organizzati, viaggi scanditi da tempi ridigissimi, pasti, colazioni, bagni nelle piscine d'acqua, file, escursioni, crocerossine, guardie, preti, suore. Una giovane donna in sedia a rotelle, come milioni di altre, tenta la strada della grazia. Nella stessa comitiva vi sono alcune donne credenti, terribili comari senza appello che cuciono sentenze addosso a chiunque.

Mettono in croce il prete accompagnatore con lecite domande sull'iniqua distribuzione della bontà divina tra i fedeli (ma come? ho già compiuto tre pellegrinaggi! Perché a me niente?).
Categorie: Cinema4stelle
Tag:
Commenti disabilitati

Il Profeta

Di Daniela Losini | lunedì 15 febbraio 2010 alle 15:16
Jacques Audiard (Sulle mie labbra, Tutti i battiti del mio cuore) costruisce un film denso e coeso toccando vette di coinvolgimento al cardiopalma. Non c’è un momento di rilassatezza possibile in platea. Intreccia inserti soprannaturali che si amalgamano senza discostare l’attenzione dal filo della trama principale. Meritato Gran Premio della Giuria a Cannes 2009.

Un prophète racconta la storia di Malik El Djebena (un ottimo Tahar Rahim che incarna eccelso ingenuità e forza) diciannovenne condannato a sei anni di carcere costretto a muoversi nel mondo gerarchizzato della criminalità all’interno del carcere.

Arabo di origini ma non praticante musulmano viene individuato come pedina dal boss còrso (stranissima e suggestiva lingua, auspichiamo che nella versione doppiata non si perda tale idioma) Luciani (Niels Arestrup) per eliminare un avversario.
Categorie: Webzine
Tag:
Commenti disabilitati

365horror.com

Di Daniela Losini | mercoledì 3 febbraio 2010 alle 18:41

È nato  il progetto per un ebook intitolato Un horror al giorno – 365 notti clipboard01-300x173con la paura.

Si tratta di un ebook scritto a quattro mani e strutturato in schede giornaliere, riguardante il cinema horror, che verrà rilasciato (a dicembre 2010) quando sarà pronto.

Il testo sarà diviso per settimane: ognuna avrà un tema differente.

Io e  Barbara Ripepi siamo già all’opera e abbiamo aperto un blog per raccogliere idee, commenti e suggerimenti e per raccontare tutto ciò che  non troverebbe spazio nell’ebook.

Che Jason Voorhees ci benedica!

C’è da dire che di cose non ne ho da dire

Di Daniela Losini | mercoledì 3 febbraio 2010 alle 15:19

Ho scritto un sacco di post in bozza e non me ne piace nessuno. È normale?